Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

LE DELUSIONI

Quando nell’amore la disillusione prende il posto dei sogni? Quando la comprensione reciproca si spegne nell’indifferenza, la passione nella routine, la condivisione nell’egoismo? Quando la delusione stende la sua lunga mano sull’amore cancellando i progetti, le speranze, le aspettative comuni facendoli sbiadire in un rancore sordo e livido, in una rabbia che consuma ogni cosa?
Quando si è delusi ed esclusi, giustamente o ingiustamente che sia, noi reagiamo normalmente con rabbia; altre volte con rassegnazione. La rabbia non serve che a diminuire le difese e rendere inevitabile il pentimento e, quindi, l’umiliazione autoflagellante.
I pessimisti dicono che quando si ama la rabbia è come un tumore che devasta il corpo, lentamente, inesorabilmente; non si sa quando, ma certamente ti porta alla fine, sempre con dolore e con inquietudine. Direi che la rabbia è parassita dell’amore, una reazione dei deboli che non sanno sfruttare la forza della ragione e riescono solo a distruggere.
La via maestra, per imparare ad amare e sentirsi vicini a chi si ama, è trarre stimoli positivi dagli errori e interpretare come nuove opportunità i momenti difficili. Tutto con la voglia di agire, reagire, affrontare le avversità e rifiutarsi di avere ragione, anche se si è convinti di averla. I rabbiosi, gli egoisti, non sanno sbagliare, o meglio, non accettano i loro errori, non capiscono. Allora di fronte alla cruda realtà dei fatti avversi sfogano il loro turbamento o con i rimpianti (se sono dei poveretti) o con dei rimorsi (se sono degli stupidi).
Rimpianti e rimorsi, no grazie. Preferisco essere padrone della mia vita e poter battere il mio egoismo che diventa cinismo, autolesionismo. Preferisco cominciare da capo. A testa bassa ma con gli occhi aperti, dritti verso l’orizzonte.

(Fran Tarel)

Le Vostre Esperienze

Cavolo mille volte ho sbattuto la testa contro il muro per dire a me stessa che veramente l`avevo fatto e che persona ero diventata ma d`altronde adesso è tardi e niente e nessuno potrà cambiare le cose…Amore mio ti ho tradito anche se ti amo alla follia perchè anche chi ama è capace di tradire!Tu no lo saprai mai ma io ho bisogno di questo sfogo! SCUSAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA…
Tu mi hai dato tutto ciò che credevi giusto darmi!Ti amo ora e per sempre la tua ciccetta!

clodina_1989

Certe volte,guardando fuori dalla finestra,rispolvero l`archivio della mia mente,riporto in vita fatti ormai dimenticati,ma non cancellati che sempre mi assillano e tormentano nei momenti di solitudine. Ancora rimembro il mio primo amore tanto atteso e poi sofferto.Vissuto al meglio in un primo momento e poi causato tanto dolore e rabbia. Incomprensioni,desideri diversi,la ricarca di altri obbiettivi completamente divergenti,il cuore occuapato da un altro tipo di amore,che insieme non poteva convivere. Ecco i pretesti che hanno causato il disfacimento totale del nostro amore. Ancora penso a come sono stata male,vedendoti allontanare da me,vedendo che io ero solo una goccia in un intero oceano,che tu mi consideravi un essere spregievole e mi odiavi,talmente tanto da farmi piangere e spezzare il mio cuore in cocci ormai irricostruibili. Tano ti ho amato ed odiato,ma sempre con la fiamma accesa che in me ardeva e bruciava il mio spirito. Mai ti ho dimenticato e mai lo farò,ancora ti rimpiango e sarà così per sempre,ma devo andare a vanti e vivere la mia vita che ovviamente è separata dalla tua. Poi torno in me stessa,chiudo la finestra e con essa anche il mio cuore si chiude,torno alla noisa e monotna realtà,sperando che il tuo ricordo un giorno svanirà da me,facendomi finalmente vivere una vita migliore.

bonbonsmsm

Non è giusto…non è giusto pentirsi ora, hai ragione, ma non ce la faccio più, non posso più reggere un confronto, mi pento di averti detto “si, continuiamo il nostro amore, per il nostro bene, per il bene di nostra figlia“, ma per cosa veramente continui io non lo so, la bambina capirà, forse non ora, ma prima o poi lo capirà. Le tue origini contano più della tua famiglia, non so ancora come andrà a finire, so solo una cosa, se ti avessi chiesto chi avresti scelto tra la tua famiglia e me……beh ora so che la risposta non sarei di certo stata io.

euroeletr

Ciao amore,
ormai è passato quasi un anno dalla fine della nostra storia…un anno difficile, lungo, triste direi…eppure non riesco a superare il dolore immenso che ho provato nel perderti. Mi hai deluso, hai distrutto i nostri sogni, progetti, hai cancellato la parte di me che più amavo…la sognatrice di una volta non c`è più, la ragazza fiduciosa nel prossimo, nel futuro si è resa conto che la vita non è una favola come ci vogliono far credere da bambini, che se vuoi sopravvivere devi rimanere con i piedi per terra, che la persona che pensi non ti possa fare mai del male è la prima dalla quale devi guardarti.
La rabbia che sento nei tuoi confronti è indescrivibile…come hai potuto?Tu, la tua famiglia, i tuoi amici, persone con le quali ho condiviso ogni momento della giornata per due anni, mi avete cancellato in un giorno…mi avete trattato come se avessi commesso chissà quale crimine, quando gli unici errori che ho fatto sono stati quelli di amarti con tutta me stessa, amare la tua famiglia come se fosse la mia e volere bene ad i tuoi amici solo perchè gliene volevi tu…
Che stupida…Potrei continuare a scrivere per tutto il giorno perchè ci sarebbero tante cose da dire ma non basterebbero tutte le parole del mondo per esprimere il mio dolore.
Sicuramente andrò avanti come ho fatto sempre, ma non sarà più come prima, quando si rompe qualcosa dentro è difficile che si possa ricostruire.
Nonostante tutto ti amo e ti amerò sempre, ti nasconderò in un angolino, soffocherò ogni emozione ma rimarrai sempre lì…PURTROPPO…

Roberta

…Ci siamo incontrati… Ma forse troppo tardi? Tu già eri di Lui… Eppure, i tuoi occhi si socchiudono se ti accarezzo i capelli… le tue labbra tremano se c`incontriamo per caso… le tue mani sudano se ti sfioro la schiena… il tuo cuore batte forte quando ti abbraccio… E mi ascolti, mentre ti dico Ti amo… dicendomi che passerà… sono due anni ormai… non ho più voglia di dire… non ho più voglia di ascoltare… non ho più voglia di niente… ma la voglia di amarti non è sfumata… Possibile che mi aspetti una vita di rassegnazione? Devo rinunciare all`amore come x altro hai fatto TU? Se pensi sia giusto… Nient`altro farò…. solo l`Amarti!!!

gikolsek

per una frase carina, mille illusioni soltanto..è cominciato per gioco, e sta continuando in una maniera così stupida..forse ci stiamo prendendo in giro entrambi, e forse dietro tutto ciò si nasconde qualcosa di più serio che non vorremmo, o che ci sta scomodo, o di cui abbiamo solo paura.. forse lo “scherzo“ non lo è in realtà, ma lo nascondiamo a noi stessi..o forse, più probabilmente, ci piace l`idea di aver qualcuno che ci muore dietro.. e viviamo nell`illusione che sia così.. non ce ne impora niente l`uno dell`altra..allora perchè ci fa rabbia l`ombra di qualcun altro nelle nostre vite?! forse quella gelosia fa parte di questo scherzo.. però la sentiamo sul serio! fa rabbia tutto questo.. anche perchè io ti penso, e forse, come dici, mi pensi anche tu.. ma è tutto un controsenso.. magari sei ancora soltanto una scommessa e sto travisando me stessa!

larauniv

Mi alzo di malumore… ma perchè provare rabbia nei confroni di lui… lui è stato chiaro: io e te non andiamo da nessuna parte. Ma perchè provare rabbia nei confronti delle mille fanciulle che scaldano il suo letto… forse perchè qualcuna è mia “amica“ ma in fondo vittime anche loro. Forse dovrei guardarmi allo specchio e prendermela con me stessa… si è questo ciò che giusto e allora mi convingo che se voglio continuare a giocare non devo piangere. E finisce così una giornata convinta delle mie riflessioni e poi piango mentre la notte ti ascolto respirare e lì, su quel letto, conto i lividi che hai lasciato mio cuore.

evanonera

Ciao mio sogno svanito nella mediocrità e nel tran-tran di tutti i giorni. Mi hai fatto sperare che poteva esserci qualcosa di speciale per noi,peccato che la realtà ha avuto il sopravvento e che il tuo sentimento non fosse forte come avevo creduto. Purtroppo per me la fantasia, i sogni l`amore sono la linfa vitale ed invece tu bracconiere sei legato alla realtà, alle abitudini, alle comodità..i sogni non sono per te!!! Mi mancano i primi momenti quando tutto doveva ancora succedere …era bellissimo, esaltante ed emozionante!! Ora mi dovrò inventare le giornate…

d.cerbiatta

…è come se vivessi un gioco… tenete presente PacMan sì proprio quello… obiettivo mangiare il più non posso le sferette sino a terminarle, così mi sento io… così vivo le mie giornate… nell`attesa che tutto possa terminare, che la mia anima si plachi per riscoprire nuovi colori… la rabbia reprime i sentimenti… reprime le parole… reprime lo spirito… possiamo parlare di proporzione amore/felicità=rabbia/tradimento… le ho vissute tutte… ma non ancora conosco il risultato… dovrebbe essere dimenticare… ma proprio non ci riesco! E` impossibile dimenticare ma, reprimere sì!

marinando

Lui è sempre stato lì, a fiano a me, nella mia stessa scuola, gli stessi amici, gli stessi posti, eppure non lò`avevo mai notato prima di adesso. Era venuto alla mia festa, ci aveva povato con una mia amica, e nel momento in cui ho cominciato a parlargli, a dirgli anche solo semplicemente “ciao“, è scattat qualcosa dentro di me, qualcosa di inspiegabile che non mi era mai capitato prima, non sapevo cosa fosse qul brivido dentro che sentivo ogni volta che arrivava, mi si avvicinava o anche solo lo vedevo. Non sapevo cos`era quel dolore e quella delusine immensa che entrava dentro di me appena lui voltava l`angolo e si allontanava dalla mia vista. Giorno dopo giorno ho iniziato a guardarlo sempre, lo sguardo fisso su di lui in ogni istante che mi era possibile; il mio pensiero era sempre rivolto a lui, la notte non dormivo ma spendevo il mio tempo ricordando il suo viso, i suoi gesti, le sue parole e immaginarlo lì, al mio fianco, con la speranza che da un momento all`altro potesse apparire dal nulla nella mia stanza. Eppure neanche lo conoscevo, sapevo solo il suo nome, così ho iniziato a informarmi su di lui, e in breve tempo sapevo ogni piccolo particolare della sua vita, senza che lui ne fosse minimamente a conoscenza. Credevo fosse impossibile provare una sensazione del genere, soprattutto per una persona che in fondo neanche si conosce, ma in quel momento, io mi sono resa conto che mi ero innamorata, per la prima volta in vita mia, mi resi conto di quanto può essere immenso l`amore. Andò avanti così per sei mesi, fino a che non finì la scuola, lui faceva il quinto e se ne andò. Provai un dolore immenso, non potevo più guardarlo nei corridoi, sentirlo parlare, respirare. Tornò ogni tanto sotto scuola, a salutare i suoi vecchi amici. Rivederlo mi dava sempre un brivido, non avevo mai smeso di provare quello che sentivo per lui. Non gli dissi mai niente, ancora oggi vivo con il rimpianto di ciò che sarebbe potuto essere. PEnso tutti i giorni un pò a lui e, spero sempre che da un moemnto all`altro lui si presenti a casa mia e mi confessi tutto il suao amore per me. Già so che questo non accadrà mai, e continuerò a viverlo per sempre solamente dentro me stessa.

sara89