L’INCONTRO Archivi - Amoremio
Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

L’INCONTRO

Può essere la scintilla o il colpo di fulmine. Il più delle volte è solo la percezione di qualcosa di nuovo, una emozione che ti prende d’improvviso, una curiosità, uno stimolo a riproporsi e a guardare intorno con maggiore attenzione. Non sempre ha la stessa intensità, la stessa forza, ma per tutti è qualcosa.
L’altro è diverso tra gli altri. Qualcuno può dire “eppure non ti avevo notato”; i tempi non erano maturi, il nostro cielo sentimentale era nuvoloso; è strano, mente. No, non è strano, quante volte è accaduto? Molte volte più di quanto si creda. Significa solo che il nostro cuore dormiva, magari un po’ ubriaco per qualche sbronza appena passata; o non era allenato a reagire con prontezza.
Incontrasi, una fortuna quando si ama, una maledizione quando non si ama più e si è amato male. Incontrarsi, un momento comunque indimenticabile, come tutte le prime volte. Incontrarsi, come tutte le prime volte raramente è la migliore.
Certamente ogni volta è unica perché due persone innescano sempre reazioni diverse e attivano meccanismi originali.

(Fran Tarel)

Le Vostre Esperienze

ciao a tutti sono una ragaza di livorno sn nuova, mi presento un po, ho 24 anni fatti 2 giorni 3 giorni fa mi piace la musica italiana e napoletana, mi piace parlare cn tante persone e di fatti il mio incontro stato attraverso un ragazzo di una chat,dopo un po di incontri ho conosciuto un ragazzo napoletano ma sta a roma. ci siamo scambiati il numero di telefono, il giorno dopo mi ha kiamata.. abbimo parlato un po.. e il giorno dopo anora mi a detto sa mi avrebbe fstto piacere se sarebbe venuto a livorno. cavolo ragazzi..diko io livorno roma??? x me?? neanke mi konosci.. dice si anto sono abituato viaggiare.. il 16 marzo del 2008 venuto .l`ho portato in pizzeria dopo c siamo baciati, qnd andao via mi ha detto.. da ora in poi sei mia… dopo 4 mesi mi ha portato a roma a conoscere i suoi, nn credvo molto in qst storia… invece tra 2mesi faccio 2 anni… un bacio a tutti qst il mio incontro cn il mio amore… dome ti amo!!!!

dolcedolcissima86@live.it

Brrrrrrrrrr che brivido sei stata per me; una meraviglia inconsulta che mi ha spezzato il cuore prima che finisse.
Non riesco a credere ma tu, Flavietta dispettosa, non mi rubare il cuore spezzzato.
Grazie

Mattia

Dal primo istante in cui ti vidi, ti amai. Mi pervase un`emozione indescrivibile e non mi resi del tutto conto di quanto tu potessi essere entrato dentro di me. Sei parte integrante di me, della mia anima, del mio spirito, della mia vita. Non so come tu abbia fatto, ma mi hai toccato il cuore, hai illuminato le parti oscure e rischiarato l`orizzonte, mi hai cambiato profondamente, legamdomi indissolubilmente a te. Mi auguro che mano nella mano continueremo a camminare insieme.

Ciriec

allora il futuro esiste! Non c`è solo oggi e ieri, con i ricordi che ti tormentano e le gioie che non arrivano perchè il tuo cuore è spento, martoriato, pronto a morire.
D`improvviso, senza suonare il campanello, arrivi tu, splendida creatura, magici momenti che fanno ballare il cuore! Grazie, speriamo che sia primanvra e poi estate e chissà, quando sarà autunno, sarò e sarai innamorato così che potremo stare sotto le coltri insieme in attesa dell`inverno: quello più freddo non ci spaventerà.

Lucia

Di te potrei parlare per ore senza mai stancarmi.. questo lo sai tu e lo so anche io… potrei parlare di quando Maggio 2002 ci vide incontrarci per la prima volta.. per sbaglio.. per lavoro.. o di quando iniziammo a scriverci.. a chiamarci… è stato cosi facile diventare amici… quasi quanto è stato facile innamorarmi di te… ma è stato cosi duro ammetterlo.. e cosi duro il destino contro di noi… e quanto tempo… quanti anni passati a cercare di piegarlo mano a mano nella giusta direzione… a rinnegarlo… a riprenderlo… a pregare che fosse…. Ed ora quel destino finalmente ci sorride, non piu di un anno fa abbiamo finalmente preso la ferma decisione di portare avanti questa storia, partita zoppicando 5 anni fa… e che sembrava non dover trovar verso… invece… quanto tempo è passato da quel primo bacio rubato… e quanto ne potrà ancora passare senza che io dimentichi un solo istante della mia vita passata con te passata con te come collega passata con te come amica passata con te come amore… ..finalmente… passo con te la mia vita come amore, unico, grande, raro… ed io e te sappiamo quant`è facile credere che sia amore… ..ma quant`è diverso sentire quando questo è VERO con la V maiuscola quella sensazione che da ad ogni distacco ad ogni discussione ad ogni bacio ad ogni carezza… sensazioni che abbiamo sempre vissuto l`uno per l`altro da 5 anni a questa parte… ma che non abbiamo voluto ammettere… non prima di essere veramente VERAMENTE sicuri di quel che facevamo… ora lo siamo.. e quel nostro incontro… è stato scelto da Dio… siamo stati messi alla prova sin dall`inizio e abbiamo vinto amore mio amore eterno amore topo

Topa

Acora mi tremano le gambe ed ho il cuore impazzito; in testa i miei pensieri sono tutti per te. Che mi succede? Sai FEDE tu mi hai folgorata! Sono 36 ore di vita meravigliosa che già mi hai dato. Sono 36 ore che ti ho incontrato e già il mio futuro è nelle tue mani.

Vanessa

Certo che sarà indimenticabile anche perchè, da quel momento, la mia vita è cambiata, eccome! …in peggio! Anzi peggio non mi poteva capitare e lasciare per strada i miei sentimenti che s`illudevano di essere fiorti e vincenti.
Ora tu stai con chi pensavi migliore e non sai come godo nel sapere che ti fa soffrire.
Un incontro anche per te che ti devasta la vita ed io ho una luce in più per credere nel futuro e nel prosimo incontro.

Valerio P.O.

Ero immersa fra tanti pensieri,immaginando noi distesi su un prato senza fiori e fusi nei nostri meandri di passione, sententendoli scorrere burrascosi come da un cielo che non piange da troppo tempo…e finalmente si sente libero,come me,come te. Ti guardo che mi usurpi della mia fragile anima e sei soddisfatto di questo traguardo,tagliato da un soffio di vento gelido che mi ha tagliato tanto dolcemente quanto senza ogni limite di pietà esistente. Mi sento come se fossi il mio ancoraggio nel quale cerco un tuo vestigio,ma tu non lasci ombre, lasci che io nella tua ricerca venga abbagliata perché io possa non trovarti se non nei sogni. Io spicco il volo affondando in infiniti e solenti baci che solo tu sai darmi e sai diventare il palliativo che mi consola solo con il senso di averti accanto e mi fa passare il dolore di un mondo fermatosi con la mia presenza come se fossimo legati da un duro lespo che ama la sua terra arsa dal sole e che non vuole se non una goccia delle tue lacrime per diventare grande. E la mia mestizia è la tua linfa perché ora posso spiarti fuggitivamente e leggere nei tuoi occhi la voglia di stringerti a me senza parole ma solo con il cuore…con l’amore paterno di chi sa amare e proteggere sotto il proprio mantello, dove io mi sento finalmente a casa. Ma pare tutto un emozione melliflua e alle mie curiosità tu rispondi con un sorriso e mi stravolgi il corpo…ogni tuo gesto dedito a compensare un desiderio che voglio realizzare per renderti felice perché voglio servirti come se fossi discepola di Dio,quello in cui non credo ma che so che mi ha punita per la troppa voglia di desiderare morbosamente la realtà di un altro che non è la nostra. Perché io non so se ti vivo o se sei solo notte dopo il giorno. So che ora sei disteso con me sopra a questa verde tavola immaginaria che sfioro con la mano a gesti che spaziano tra noi e subito mi copri gli occhi per farmi smettere di guardare perché posso viaggiare dove nessuno può venirmi a prendere per riportarmi indietro…ed io stringo dolcemente il tuo corpo e sentendo il tuo respiro mi capacito di quando sia grande la bellezza di stare più di quella dell’essere. Ma quello che sono non lo nascondo te lo faccio osservare senza modificarne l’essenza perché io ti sento che la tocchiamo questa terra,e insieme assistiamo a un evento che cambia ogni cognizione e che arricchisce un quadro privo di senso. Tu continui a guardare le ultime gocce che il cielo ci offre,io accanto a me ho assistito alla nascita di un fiore. TU

eragon_as

E` stato ieri e già sono presa da te…non puoi immaginare che cosa hai scatenato in me; erano sedici mesi che nessuno riusciva a darmi tante fiamme in corpo; ora ho tanta paura ma tanta voglia di rischiare.
Si, chiedimi pure di perdere la testa, lo farò!
Promettimi che saprai meritarlo e saprai dirmi che ho fatto bene a fidarmi di te.

Renza

Tutto è finito, o meglio non è mai iniziato… Non è mai veramente iniziato il nostro amore. Amo una ragazza, sento che il cuore mi batte forte. Fa male dirlo, ma lei non ricambia il mio sentimento. I miei amici mi dicono: << lasciala stare e vediti con un’altra ragazza >>. Ma io non riesco, vedo solo lei nel mondo intero. La amo e me la prendo contro il destino che non ci permette di stare insieme, perché ogni volta che la incontro e voglio parlarle capita sempre un qualcosa che non ci permette di stare insieme. Un giorno al campo sportivo lei era con le sue amiche, più bella che mai, i suoi occhi che risplendevano di una luce particolarmente brillante che mi penetrava nell’anima. Mi sono avvicinato con i miei amici e abbiamo deciso di fare il gioco della verità e dell’obbligo. Quando è arrivato il mio turno, una sua amica mi ha chiesto: << ti piace ancora? >>- ed ho risposto: << si , più che mai >>, lo dicono anche i miei occhi!… E da quel giorno ho capito che non abbiamo niente in comune e che non staremo mai insieme. Anche se non smetterò mai di pensare a lei, ormai non si avvererà più il mio sogno, anche se è il vero amore, ma non posso costringerla a vedere ciò che non vuole… Pazienza… Dirò addio amore! Le dirò addio per sempre, anche se rimarrà eternamente nel mio cuore e nella mia mente! Amine

qontar-lary