Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Clessidra

Voglio essere la tua clessidra che conta il tempo che scorre lento lento e continuerà a contarlo ogni volta che si riggira da capo.
Aspetto in silenzio che passi il tempo e che sani le mie macchie, che sono ferite di neve che non si sciogono e bruciano.
Sono pentita, tu mi manchi molto mi manchi e sono pentita davvero perchè ho capito tardi che tu eri tutto per me e che il cielo non è più azzurro come prima e che gli uccelli non cantano più…cantano ancora ma sono stonati ai miei orecchi.
Ricordati che sono pentita e che il mio pentimento è nettare per le tue labbra; voglio che tu sappia che sono pronta ad essere migliore e che lavorerò con lena per il tuo perdono duraturo.