Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Desideria

C`eri e non ci sei più, non so perchè ma so come. Hai distrutto tutto, da egoista e cinico che nascondevi di essere. Ti odio e la tua morte, caro Vincenzino dolce, sarà il mio sollievo; ma devi morire accanto a lei che ti ha illuso di essere più felice.
Ogni giorno passerò davanti al cimitero per vedere di chi è il funerale…se sarà il tuo smetterò di passarci!

Desideria

Ogni tormento che mi sbrana sarà come mille morsi che il più velenoso dei serpenti dovrà darti;
ma spero per te un veleno lento e terribile, che dovrà devastarti piano piano, come una brace e come una goccia cinese, come un esercito di formiche che ti divora cellula per cellula mentre sei sepolto nella sabbia ardente.
Tu Vincenzino che giri con la Porsche a rate e che tante volte mi hai chiesto di farti il pieno perchè avevi dimenticato il portafoglio (ma non ti bastavano 20 euro?); non credo che quella mentecatta che ti sei caricata potrà farti il pieno, solo con quelle tette rifatte e smisurate che fanno follie solo per i cretini esibizionisti come te…VINCENZINO caro.