Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Ecco Qua!

D`ora in poi scelgo l`autoerotismo!
Praticato da sempre, l`autoerotismo e´ stato spesso ostacolato ed oscurato da motivazioni di tipo religioso o morale. Oggi la situazione è un po cambiata, infatti alcuni recenti studi, indicano nellla masturbazione un modo per conoscersi meglio ed amare se stessi; essa rappresenta, infatti, un procedimento per procurarsi piacere sessuale per mezzo di una stimolazione tattile dei genitali.
L`autoerotismo, dunque, è del tutto normale e naturale. Secondo gli psicologi, la mastrurbazione e´ importante soprattutto per le donne che, in genere, hanno piu´ difficolta´ degli uomini a raggiungere l`orgasmo.
Potendolo praticare da sole, infatti, le rende meno inibite e offre la possibilita` di “allenarsi“ ad essere meno frenate in presenza del partner. Inoltre e` scientificamente provato che la masturbazione e` un modo per sentirsi meglio, piu` sicure e coccolate.
Anche gli uomini, sentono a loro volta, il bisogno di praticare l`autoerotismo ma, in genere, sono spinti piu´ dal bisogno di trarre nuova energia o scaricare le tensioni accumulate che dalla voglia di sicurezza.
La masturbazione permette, agli uomini di procurarsi piacere senza doversi preoccupare della donna che gli sta accanto.
Nel caso in cui, l`autoerotismo diventi l`unica occasione per provare piacere bisogna individuarne i motivi (spesso psicologici) altrimenti l`intesa sessuale puo` essere seriamente minacciata.
Ancora oggi l`autoerotismo e` considerato un tabu`, e puo` risultare imbarazzante per i genitori rispondere alle domande sull`argomento poste da parte dei propri figli, in questo caso gli psicologi sono concordi nell`affermare che e` bene non evadere i quesiti posti per non creare ulteriori complessi ai ragazzi per un fenomeno che e`, invece, del tutto naturale.
Infatti, fin dalla prima vita extrauterina il bambino ha una crescente consapevolezza di se stesso, si esplora ed e` gratificato dalla stimolazione tattile, dall`abbraccio, dalle carezze e dalle coccole materne. Ben presto scopre che gli organi genitali sono particolarmente sensibili al tatto. Tuttavia impara a conoscere nello stesso tempo la disapprovazione dei genitori nei confronti di questa “pratica“ e tende a reprimere questo comportamento in misura diversa a seconda delle circostanze.
Nasce cosi` una sorta di conflitto tra il piacere e il desiderio di approvazione da parte dei genitori e, spesso, questo conflitto diventa traumatico, segnando la vita di molti adulti.
Per questo motivo occorre ricordare che, tutti i bambini si toccano e si accarezzano normalmente e, una volta cresciuti, usano la masturbazione per mitigare le tensioni sessuali che diventano particolarmente acute nella puberta`.
Gli studi tratti dal rapporto Kinsey, pietra miliare nella sessuologia, rivelano che la masturbazione e` molto comune tra gli uomini, che la praticano spesso anche nel matrimonio, piu` di quanto non lo sia tra le donne. L`unico consiglio che forniscono i terapisti e` di evitare l`interferenza con tale pratica, poiche` cio` puo` sviluppare da adulti un modello masturbatorio, talmente ben definito, da non raggiungere piu` l`orgasmo con qualsiasi altro mezzo. In queste circostanze, quindi, e` consigliabile una vera e propria rieducazione.