Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

franceschella27

Quel giorno,mia zia voleva per forza k la accompagnassi dal meccanico,era pasqua di due anni fa,e faceva un caldo pazzesco,ed io nn avevo per niente voglia di uscire di casa,eppure mia zia insistette talmente tanto k alla fine la dovetti accompagnare per forza…nn avevo neanche 16 anni,quando scendendo da quella macchina, ti vidi,cn quella tuta blu da lavoro,k nn so perkè ti stava così bene…quando scesi da quella macchina,salutai antonio k era proprio vicino a te,e neanche un secondo dopo,mi rigirai per guardati di nuovo..rimasi per almeno 5minuti ferma,immobile,impassibile,l`unica cosa k riuscivo a pensare era:“è lui,il sogno di una vita,adesso è davanti ai miei occhi“.ma tu nn mi guardavi neanche di striscio,per te ero una come un altra,o almeno così credevo. poi iniziasti a mettere apposto quel clacson ma dopo neanche 5 min,il tuo capo ti cacciò dicendoti:“cosa ti è successo all`improvviso,non riesci neanche ad aggiustare uno stupido clacson?!io non capì quella frase,so k quando era ora di tornare a casa,improvvisamente sarei rimasta in quella officina,per ore,mesi ,giorni. Poi finite le feste di pasqua,tornai a casa mai,al nord,aspettando con ansia di tornare,a giugno giù,al mio paese e soprattutto,da te. Giugno arrivò,mia cugina intanto usciva con il suo attuale ragazzo e sapevo k aveva cambiato compagnia,e nn ero molto contenta perkè ero molto affezzionata alla mia vecchia compagnia. era il 27 maggio,arrivai in piazzeta,mia cugina mi presentò tutta la nuova compagnia,e in ultimo,mentre io ero girata mi disse:“ah francesca,questo è giulio“io mi girai,e mentre ti stavo dicendo piacere,ci bloccamo e ci guardammo per un attimo negli occhi.eri tu,quel ragazzo dalla tuta blu,k non mi aveva neanke degnato di uno sguardo. era il 27 maggio,e giusto 2 mesi più tardi,tu mi desti per la prima volta un bacio e ci mettemmo insieme,e mi confessasti k la prima volta k mi vedesti in quella officina,decidesti k tu con quella ragazza dovevi starci,perkè era troppo bella,e k tanto dall`emozione nn riuscisti neanke a mettere apposto quel clacson,ma pensavi anke k una come me,non ci sarebbe mai stata con uno come te,perkè me la tiravo troppo,e k venendo da fuori non mi sarei mai abbassata a stare con un semplice apprendista meccanico. io pensai la stessa cosa di te,che bello com`eri non mi avresti mai degnata di uno sgurdo,o sarebbe stata una cosa solamente passeggera. invece siamo stai insieme quasi due anni,e adesso che la compagnia è rimasta la stessa,il posto anke,da quasi un mese k ci siamo lasciati,la ragazza k hai tra le tue braccia non è più la stessa. la tua,per sempre,papera