Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Giorgio Coppolone per Daniela Viti

Infinito può essere un amore anche se non sboccia nel gioco del piacere. Infinito può essere un amore che, fra lacrime e sorrisi, ci dà gioia, dolore… amore.
Quando senti che dentro di te tutto si aggroviglia, quando senti lo stomaco che ti si contorce, il cuore che ti batte violento, le parole che non escono… quando senti dentro di te quella strana sensazione di piacere e di dolore stai pur certo che quello è amore. E’ un amore lontano, un amore vicino, un amore afferrabile, un amore che ti scivola… è un amore. Non sempre si può dare tutto ciò che si vorrebbe. Spesso l’amore è pieno di contraddizioni, si pensa una cosa e se ne fa un’altra, si dice va via, si vorrebbe urlare resta… resta anche se può far male… resta! E crescendo si impara che l’amore non può essere più spontaneo come quando si è fanciulli, ci si rende conto che l’istinto, l’intuito vanno messi da parte, alle volte bisogna ucciderli dentro di noi se si vuol continuare ad amare. Non sempre siamo attratti dalle persone giuste, anzi, il più delle volte sono proprio le situazioni più ardite che ci attraggono, le situazioni vietate che ci solleticano la fantasia e ci fanno incamminare su una strada contorta, su una strada che spesso ci porta a bivi terribili, bivi che superiamo spinti solo da quella sensazione d’amore che aleggia nei nostri cuori. L’amore non si può guidare né può essere guidato, non si può frazionare, limitare, incatenare… l’amore è uno spirito libero e come tale deve poter esprimere tutta la sua vitalità. Ho sentito persone che confondono l’amore con la pietà, l’amore con la carità, persone che dividono l’amore in tante fettine uguali e pensano che il dare a ognuno uno spicchio sia sufficiente. Ognuno ha il suo parametro nell’amore, ognuno cerca di porvi delle regole, dei traguardi ma nessuno ha compreso che l’amore è al di sopra di tutto questo. L’amore non si può menzionare, dividere in parti uguali… centellinare. Quando l’amore c’è è talmente violento in noi che tutto gira intorno a lui, Signore e padrone dei nostri cuori, la nostra vita si prostra ai suoi piedi e ogni atto, ogni gesto, ogni sguardo, ogni parola sono rivolti a lui. A lui che riempie l’aria che respiriamo, a lui che ci dà vita… che ci porta sull’orlo della morte. Nonostante tutti gli sforzi ci accorgiamo che la nostra volontà diventa nulla dinanzi l’amore, cambia e muta secondo il suo volere ed è un volere che non ci appartiene ma ci trasporta come foglia in balia del vento verso terre lontane e sconosciute. Niente e nessuno può arrestare questa folle corsa verso un cielo pieno di stelle, un mare in tempesta. Il bello e il brutto sono strettamente uniti fra di loro così come il piacere e il dispiacere, la gioia e il dolore. La ragione non ha più motivo di esistere, l’amore è l’unica ragione che riconosciamo e in base ad essa agiamo. Se un giorno trovi sul tuo cammino la disperazione più nera, se pensi che tutto ti è crollato addosso, se piangi nel silenzio della tua stanza e abbracci freneticamente un fantasma che ti si dissolve fra le dita allora, sappi, che il tuo è amore. Spesso lo si riconosce nella disperazione più totale, spesso ci si rende conto che la persona da noi amata non potrà mai essere come vorremmo e ciò ci ferisce profondamente ma, se nonostante tutto, nonostante l’urlo di dolore che si sprigiona dai nostri cuori, nonostante la voglia di chiudere gli occhi per non riaprirli più, noi continuiamo ad amare, a desiderare quella persona, allora quello è il momento che ci rendiamo conto dell’infinito sentimento che va al di là della materialità, che supera le barriere dei nostri stessi corpi e si sprigiona libero, quasi fosse un essere che non ci appartiene, danza, ride, gioisce nel sol vedere la persona che si ama. E quell’amore sa rinunciare, sa aspettare, sa donare e non chiedere nulla, sa essere felice solo perché esiste. In amore la parola “mi dispiace” non dovrebbe mai esistere perché il dispiacere è una restrizione dell’amore. Se non puoi dare all’altro ciò che vuole ma se senti di amarlo, dagli altre cose, donagli un sorriso, una carezza, una parola gentile, un gesto d’affetto, fagli capire che il tuo cuore è il suo, che tutto ciò che lui ti toglie non intacca il tuo amore, fagli comprendere che sai capire ciò che lui si aspetta da te e non infierire mai sul suo comportamento. Se ti senti scivolare aggrappati forte ma non gridare, non sempre lui può essere in grado di salvarti e ciò potrebbe dispiacergli. L’amore è dedizione totale verso un’altra persona ma non si deve fraintendere questo sentimento e renderlo una prigione. Ognuno di noi deve potersi esprimere sempre come vuole, nessuno deve impedirci di essere noi stessi, nessuno al di fuori di noi può decidere se è giusto rinunciare o meno a un qualche cosa. Se l’amore ti detta tutto ciò stai tranquilla, raccoglierai dei frutti prelibati che non si trovano nel possesso, nel sesso, nella sottomissione, si trovano nella vera essenza dell’altra persona e sono sublimi, soavi, dolci e irripetibili. Prendi al volo l’attimo che ti viene offerto e non ti domandare mai quello che potrebbe essere stato o quello che avresti voluto. Prendi ciò che ti viene donato, impara ad amare ogni frazione di tempo che ti viene data, ama tutto ciò che lui può darti e non chiedergli altro, in quel momento lui non può dartelo. Comprendendo tutto ciò ti renderai conto di quanto tutto può essere bello se accettato per quello che è. L’amore è un infinito rincorrersi, è un’altalena che vola in alto, è un soffrire, è uno scoprirsi piccoli e indifesi, è riconoscere i propri limiti, è accettare i limiti dell’altro. L’amore è un vortice che ci solleva dalla banalità quotidiana facendoci scoprire l’immenso potere che è in tutti noi, un potere nascosto, un potere inesauribile… è il potere dell’amore. Lasciati cullare dal suono melodioso dei flauti, dei violini, delle arpe e degli archetti, lasciati andare nella visione del volto di chi ami, non distorcerla, lasciati abbracciare dal calore che sprigiona questa forza, lasciati prendere dall’euforia di un sogno che pensavi potesse essere irraggiungibile e che, invece, è lì, a due passi da te. Mai porre limiti, barriere, recinti. In amore tutto è permesso, tutto è lecito l’unico limite è il rispetto più assoluto verso l’altra persona. Lascia al tuo corpo la possibilità di esprimersi ma bada bene che sia in sintonia con i tuoi desideri più veri. E se ami al di là di ogni regola, se ami ogni istante che lui rappresenta non aver paura mai di piangere, di soffrire, di morire, perché quest’amore durerà per sempre. Se ne senti il bisogno sfoga la tua rabbia, se ne senti il bisogno costruisciti un castello dove nasconderti quando ti senti terribilmente sola, trasformati in un camaleonte e osserva il mondo, il suo mondo ma mai devi desistere dall’amare. Scruta te stessa nei meandri più nascosti e scopri ogni segreta che è in te, capisci cosa vuoi realmente e se il desiderio di lui non passa non avere più dubbi, lo ami immensamente. Non credere mai che una decisione presa sia irreversibile, la vita nasconde tante sorprese e ciò che trovavi vero, unico importantissimo fino a ieri non è detto che lo debba essere pure oggi. L’amore è l’unica forza che può sconvolgere ogni cosa. Non vi sono giuramenti, promesse fatte prima che non si piegano alla volontà dell’amore. Certo, mi rendo conto che all’inizio può sembrarti assurdo e scacci da te quest’idea come se fosse una cosa sporca, come se ciò potesse farti finire nel fango più torrido, ma capirai presto, se sarai sincera con te stessa, che l’amore è la forma più alta d’espressione che ogni uomo ha e, quindi, puoi fidarti di ciò che provi e lasciati prendere completamente senza nulla togliere ai tuoi principi. Se anche tu cerchi l’amore, se anche tu credi che sia l’unica espressione che possiede ogni essere per dimostrare che vive non porti inutili barriere di fronte a te, prendilo per quello che è, e non cercare, ostinatamente, quello che non può darti. Non chiedergli ciò che vorresti domani, non desiderare ciò che non hai avuto ieri, non saltare avanti e indietro lasciandoti sfuggire il destino che hai davanti. Assapora il gusto del momento che vivi in quest’attimo irripetibile, ora già potresti rimpiangerlo! Non sconfinare in inutili ideologie di un passato che senti non appartenerti più. Non volere a tutti i costi mantenere in vita un castello basato su fragili fondamenti, non attaccarti a ieri, non sognare il domani, inginocchiati dinanzi la volontà del sentimento più bello. Perché accontentarsi di una briciola di pane se si può avere l’intera pagnotta? Perché non voler vivere se ci è stata donata la vita? Ecco, rinunciare all’amore vuol dire questo, vuol dire prendersi beffa della nostra stessa vita. Se ami non devi aver paura a riconoscerlo, guarda il tuo cuore, osserva il tuo mondo a testa alta, fiero di dire: “ si, ora amo!” E’ solo, semplice amore ciò che tutti vorremmo donare ma spesso, troppo spesso non viene compreso, viene frainteso, oltraggiato, deriso, schernito… vietato! Esisti per la tua visione e non farti portare nell’aridità di un mondo che non ti appartiene. Dall’infinito di questo amore lasciati trasportare nei sogni più veri che hai, lasciati andare all’emozione del momento, fai uscire la bimba che è in te, ridona la spontaneità al tuo essere… vivi fino in fondo questo dono meraviglioso.

Giorgio Coppolone per Daniela Viti

SARA` UNA PAROLA INCANCELLABILE, NESSUN VENTO, POTRA SPAZZARLA VIA, NESSUN FUOCO, POTRA MAI BRUCIARE LE MIE PAROLE DI AMMIRAZIONE PER TE. NIENTE POTRA RAFFIGURARTI, SOLO IL SOLE, E` PIU LUMINOSO DI TE, SEI SPLENDORE IN TERRA, SPLENDENTE IL CIELO, DOVE SOLO L`UNIVERSO INFINITO,
E` IL POSTO IDEALE,PER LA TUA GRANDEZZA, NESSUN UOMO E NESSUNA DONNA, POTRANNO MAI DIVIDERCI,
E NESSUN EVENTO PORTATI VIA, BATTI NEL MIO CUORE,
SCORRI NELLE MIE VENE,
LA TUA FIGURA RIEMPIE, I MIEI OCCHI , E LA MIA ANIMA. SE UN GIORNO, UN BIVIO TROVERAI, E LE NOSTRE STRADE, SI DIVIDERANNO,RIMANENDO SOLI, SAI CHE MI TROVERAI IN FONDO,A QUALSIASI STRADA, VIVRO` PER ASPETTARTI, INVECCHIERO` CON I TUOI RICORDI, FINO A RIVEDERTI PER SALUTARTI. SEI UN SOGNO, DI GIORNO I MIEI OCCHI TI VEDONO E TI VIVONO, LA NOTTE DISTESO, TI PENSO E TI CERCO, FINO A QUANDO AL RISVEGLIO,SEI GIA ALTA NEL CIELO, PER ILLUMINARE LA MIA GIORNATA, SEI UN FIORE, POTRAI SICURAMENTE,
VIVERE IN UN ARRIDA TERRA, PERCHE DENTRO DI TE,C`E RACCHIUSA LA VITA, LE TUE RADICI SI SONO ESPANSE, FINO AD ARRIVARE DENTRO IL MIO
CUORE, E DENTRO LA MIA MENTE, SEI UNA COSA BELLISSIMA, TI PENSO, SEMPRE. VEDO IL TUO VISO, IN QUALSIASI LUOGO, IL TUO PROFUMO LO SENTO OVUNQUE, NELLA FOLLA TI CERCO, NEL SILENZIO TI PENSO, SEI LA NATURA, IL TUO CORPO
SEMBRA SCOLPITO DAL VENTO, E MODELLATO DAL MIO PENSIERO, SEI UN DESIDERIO TROPPO FORTE, UN SOGNO INCOMPLETO, RESTERAI PER SEMPRE
DENTRO DI ME, SCRIVEREI IL TUO NOME IN QUALSIASI LUOGO, IN CUI SENTIREI LA TUA ASSENZA, AFFINCHE`, SOLO LE TUE LETTERE RIEMPINO QUEL vUOTO, CHE SI VERREBBE A CREARE, I TUOI OCCHI SONO INCANTEVOLI, DA CUI CERCO SEMPRE DI LEGGERE I TUOI PENSIERI, LA TUA BOCCA MI ATTIRA,SOGNO SEMPRE DI SENTIRE DOLCI PAROLE PER ME, USCIRE DALLE TUE LABBRA SOGNI IRREALI. IL TUO VISO RIFLETTE NELLA TAZZINA DI CAFFE`, IN QUALSIASI TELECAMERA CI SEI TU, VEDO SOLO TE. LA STELLA CHE GUARDO LA SERA, CONTINUERA` AD ESSERE LA PIU LUMINOSA FINO A QUANDO, I NOSTRI PENSIERI SI INCROCERANNO, SPERO CHE BRILLI SEMPRE DI PIU`, FARO IN MODO CHE RESTI LI, E ATTRAVERSO LA SUA INTENSITA, SAPRO` SE QUELLO CHE BRILLA E` VERO, OPPURE UNA FALSITA`. RIEMPI LE MIE GIORNATE,NEI PENSIERI PIU` PROFONDE, FINO AD ARRIVARE NELL`ECCITAZIONE TOTALE, IL TUO ESSERE E` DI UN`INCALCOLABILE VALORE.
LA TUA BELLEZZA NON HA RIFERIMENTI, LA MIA VOGLIA E` TUTTA IMMERSA IN TE,
VIVERTI UN GIORNO SAREBBE STRAORDINARIO,
VIVERTI UNA NOTTE SAREBBE UN MIRACOLO, LA MIA ANIMA E LA MIA MENTE, SONO RIVOLTI A TE, SEI LA GUIDA DI UNA GIORNATA STRESSANTE, DOVE SOLO I TUOI PASSI, FANNO SI, CHE NON CI SIANO GIORNI BELLI, O GIORNI BRUTTI, MA TUTTI GIORNI FANTASTICI, BASTA SOLO ASCOLTARE I TUOI PASSI, E LA TUA VOCE ATTRAVERSO UN` EMAIL
PER FA SI, CHE QUESTO ACCADA. LA TUA FACCETTATURA NELL`ESSERE, NASCONDE LE TUE VERITA`,
E ANCHE LE TUE POCHE PAROLE E PENSIERI, NASCONDONO IL TUO ISTINTO, E SOLO I TUOI OCCHI ,POSSONO FAR CROLLARE TUTTO QUESTO,E IL DESIDERIO DI SENTIRE LE TUE RISPOSTE,DIVENTA SEMPRE PIU IMPORTANTE,
FORSE IL DESTINO A VOLUTO CHE TUTTO CIO` SUCCEDESSE IN RITARDO, CON LA VITA GIA INIZIATA, E GIA` AVVIATA VERSO UN BENE COMUNE, MA FORSE E` PROPRIO IL DESTINO, LA SPERANZA IN CUI C`E` RIFLESSO IL MIO DESIDERIO, UN FILO DI SPERANZA, IN CUI C`E APPESO TUTTO ME STESSO E TUTTA LA MIA VOGLIA. IN UN GIORNO LONTANO TI RIVEDRO`,
E FORSE QUEL FILO SARA` SEMPRE PIU SOTTILE, FINO A NON TENERE PIU,IL
MIO DESIDERIO E VOGLIA DI VIVERTI, TUTTO QUESTO MIO PENSIERO E` RACCHIUSO IN SETTE LETTERE CHE FORMANO, LA PAROLA PIU`
BELLA DA ASCOLTARE INSIEME A QUELLA MUSICA, TANTO PIACEVOLE, MA SENZA LE TUE PAROLE SAREBBE INSIGNIFICANTE DA ASCOLTARE PAROLE IN CUI C`E RACCHIUSA LA MIA GIORNATA, E GRAN PARTE DI ME, PAROLE CHE HANNO AVVICINATO,IL CIELO A ME, QUASI DA SEMBRARE DI TOCCARTI CON UN DITO, E LA COSA PIU BELLA E` SAPERE CHE TU CI SEI, MI PENSI,
MI VUOI BENE, E FORSE PENSIERI CHE IO NON SO, CHE TU HAI PENSATO,
E IO MAI SAPUTO MA TU SEI UNICA, E MAI E POI MAI, LASCERO CHE SFUGGA DA ME, SEI L`INFINITO DI UN TRAMONTO,DOVE IL CIELO ROSSO, COLORA LA MIA VISTA,FINO A CALARTI IN UN MONDO DIVERSO,
ASPETTARE UN `ATTIMO PER POI RIVEDERTI NEL CIELO BUIO,IN UN PUNTINO DOVE TUTTO QUESTO E` RACCHIUSO, E CHE DA OGGI CONTINUO A VEDERTI, LA MIA SPERANZA E` CHE TU NON SPARISCA, E CHE QUELLE FAMOSE SETTE LETTERE,
RIMANGANO IN QUESTI AMBIENTI, SETTE LETTERE MAGNIFICHE, CHE FORMANO TE DANIELA.. .PRINCIPESSA GRAZIE DI ESISTERE