Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Mirko per Giovanna

Ricordi… annebbiano la mente e ti riportano a giorni passati.
Come vorrei viaggiare a ritroso in qui momenti di intenso amore e dolcezza.
Come vorrei ritornare da lei, che mi ha rapito il cuore, lei che mi ha dolcemente offuscato la mente ed il cuore portandomi nel tenero oblio dell’amore. Quei chilometri diventavano metri e al distanza che ci separava ora diventava la forza del nostro amore, ora l’agonia del tempo che avanza avidamente. Ore passate a frugare nella mente per trovare nuovamente quelle parole, sussurrate nell’orecchio, dolcemente, come un frusciare di parole, che lasciano il cuore in una confusione tale, ma che come un profumo riportano alla mente il ricordo dell’amore che viene e va, inesorabile come i tempo che inganna. Eccomi qui, ancora solo, ancora in giro per il mondo in cerca di quello sguardo, di quel profumo, ancora una volta in quella stazione, in un angolo, mentre calde lacrime rigano il mio volto, mentre la gente passa ignorando quella piccola figura, delusa dall’ipocrisia di un falso amore.