Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Orgoglioso, troppo orgoglioso

Vivo di ricordi di quello che mi hai dato ma anche di quello che mi hai tolto e che mi ha fatto soffrire come un cane randagio che trova la casa bruciata.
Possibile che i ricordi sono come stelle che brillano fredde da lontano e che compaiono tutte le notti, puntuali, immobili, inermi. Sono misteriose come le motivazioni che mi spingono a non potermi liberare di te e di vedreti in ogni donna che incontro, anche mentre faccio l`amore. W E quando mi dicono che sono stato un ganzo e che hanno goduto di peste e che vogliono ancora di più, allora mi chiedo che cavolo stai facendo tu che questo la avevi di più, in abbondanza e senza tempo stretto.