Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

pinkopollo@hotmail.it

Sembra esserci una doppia personalit� nell`anima di un traditore.. Dentro di me ho sentito una lotta, un continuo combattimento tra la mia parte razionale e quella pi� istintiva. Ero come strattonata continuamente da due direzioni opposte, mi sentivo su una barca che si dimenava in mezzo alla tempesta. Prevaleva ora una, ora l`altra parte.. Mi invadeva la voglia di trasgressione, non per fare del male alla persona che mi stava accanto, ma per sentirmi nuovamente viva, per riprovare le sensazioni intense del corteggiamento.. All`inizio ho pensato che sarei riuscita a mantenere il tradimento a un livello puramente mentale.. Credevo sarei riuscita ad accontentarmi di sentire e parlare con l`altra persona di tutto questo, senza arrivare all`atto vero e proprio.. Ma l`Uomo tende all`infinito.. E non sa accontentarsi.. Vuole sempre di pi�..Ogni volta che raggiunge un obiettivo � gi� sula strada che porta a quello successivo.. ed � un continuo rincorrere nuovi obiettivi e nuove sfide.. Insomma l`ho tradito.. E mentre lo facevo riuscivo ad avere anche la lucidit� di vedermi dall`esterno..E di giudicarmi.. Non avrei mai pensato di arrivare a tanto.. Non mi reputavo capace di fare quello che stavo facendo, e mi sembrava di vedere un`altra persona l�.. Quella non ero io.. Eppure s�.. ero l�, e quello che avevo a fianco non era il mio ragazzo.. E mentre pensavo a tutto questo pensavo a stare tra le braccia dell`altro, a vivere quei momenti e quelle emozioni.. perch� sono state emozioni fortissime..Che rivivrei altre mille volte.. Ed ecco ancora una volta la lotta.. Ma � inutile..Ha vinto l`istinto.. Ed ora sono qui: con il piede in due scarpe.. il cuore da una parte.. E il corpo dall`altra..