Il Sito Ufficiale di Fran Tarel dal 1999
Seguici su Facebook

Suspisio

Devo ammettere di avere sempre avuto una grande fantasia in termini di erotismo, del resto chi non ha fantasie erotiche? Tempo fa in un momento di crisi feci della psicoterapia e la psicologa mi disse: fantasie erotiche? Chi non le ha dovrebbe preoccuparsi!
Ma torniamo a noi, alle fantasie erotiche appunto. Credo che probabilmente molti di noi ne abbiano anche di molto spinte o sconce se preferite e questo anche per i più aperti di vedute, tende a mio avviso a cozzare con la morale, la famosa morale che fa a pugni con la propria coscienza che tende ad autogiudicarsi forse troppo spesso quando certe situazioni andrebbero vissute e basta.
Non sono per il sesso ’silenzioso’ quello romantico fatto con luci soffuse e musica soft, proprio non ci riesco cavolo. Per me il ’sesso’ è un capitolo a parte dall’amore, l’amore è romanticismo, dolcezza, effusioni, il sesso è pulsione, linguaggio dei corpi, il sesso è ’scopare’, non ‘fare all’amore’.
In questo ho sempre vissuto con le mie partners una sessualità spinta, fatta per carità e con grande piacere, di grande affetto, rispetto, dolcezza prima e dopo i rapporti sessuali, io sono molto buono e affettuoso ma quando sono a letto ( da qualche altra parte!) con la mia partner, mi scateno e divento in rocco siffredi della situazione (ora non prendetemi per uno che vuole vantarsi delle proprie prestazioni, mi reputo un maschio normalissimo di 38 anni forse con un po troppo testosterone in circolo).
Siete d’accordo che il ’sesso’ va vissuto in modo aperto e spigliato lasciandosi soprattutto andare alle proprie fantasie erotiche? Per me le parolacce sono il sale in una sana scopata e se non ci sono mi sa di piatto sciapito e devo dire per onestà che ho trovato in varie amiche e fidanzate con cui sono stato, che le parolacce sono molto gradite e dette anche da molte donne.
Talvolta mi soffermo su ragionamenti del tipo: ma sarà normale? normale? ma rispetto a cosa risponde il mio ego, la normalità non esiste!